Assoli di Chitarra è un blog per amanti della chitarra. Vi potete trovare recensioni dei migliori chitarristi e dei loro assoli leggendari, sezioni per imparare a suonare la chitarra con dei veri maestri, guide, spartiti, liuteria, strumenti, amplificatori, effettistica e tantissimo altro materiale tutto rigorosamente gratuito...

Accordi Chitarra

A major


Strumenti utili

Accordatore per Chitarra online

Accordatore online

Chitarra virtuale online

Chitarra virtuale online

Ottimo generatore di Tab per Chitarra

Creare Tab Chitarra online

Prontuario degli accordi per chitarra online

Prontuario degli accordi per chitarra

Metronomo online per esercitarti ad andare a tempo

Metronomo Online

Visualizzatore di accordi e scale

Visualizzatore di accordi e scale

Effetti Chitarra

Lezioni sugli effetti per chitarra e come utilizzarli al meglio

Guida agli effetti per Chitarra

Offerte Amazon

Le migliori offerte Amazon selezionate per voi..
Seguimi su Libero Mobile

Manne Guitars: chitarre artigianali Italiane che si fanno rispettare nel mondo

Di solito quando si parla di qualità nel campo della chitarra si pensa sempre agli Usa e ai marchi storici come Fender e Gibson tralasciando marchi meno noti che nel loro piccolo riescono a produrre chitarre e bassi di altissima qualità con finiture, maneggevolezza e sound a volte persino superiori ai decantati colossi citati. Questo per introdurvi ad un marchio Italiano ben noto agli addetti ai lavori che produce chitarre e bassi artigianali di grande qualità. Si tratta di Manne Guitars, un marchio oramai storico in Italia che ha scritto pagine importanti nel campo della liuteria.

Manne Guitars: chitarre artigianali Italiane

Infatti Manne Guitars è sulla cresta dell’onda da ben 25 anni e la sua filosofia è da sempre sinonimo di qualità e raffinatezza nelle scelte dei materiali affiancati a tecniche liuteristiche innovative per rendere i suoi strumenti unici, dei veri gioielli per chi li possiede. Andrea Ballarin fondatore e titolare della Manne Guitars ha concesso ai lettori di Assoli di Chitarra l’intervista che potete leggere qui sotto dalla quale capirete la sua grande passione verso la liuteria e la costruzione di questi stupendi strumenti.

Intervista a Manne Guitars:

AdC: Cosa vi ha spinto a creare la vostra attività di produzione di chitarre e bassi artigianali. Insomma come è partito il tutto?

Manne Guitars: Ho lavorato per alcuni mesi con un liutaio di qui. La società che dovevamo fare però non è mai decollata nonostante gli accordi che avevamo. Quindi mi sono ritrovato escluso da quell’attività che avevo aiutato a far decollare, da 3-4 strumenti in due anni a una ventina in sei mesi e una quindicina in ordine quando ho lasciato…  Ho dovuto quindi decidere cosa volevo fare , e dopo una settimana di riflessioni ho fondato il 7 gennaio dell ’87 la Manne Guitars, affittando uno spazio a centomilalire al mese…  (altri tempi!).  Avevo imparato alcuni rudimenti del mestiere ma poi ho sempre lavorato molto e fatto molte riparazioni e ho cambiato completamente ottica sulla costruzione degli strumenti molto presto.

Diciamo che in quei tempi era molto più facile vendere ai negozi, bastava entrare, far provare gli strumenti e … fatturarli, e con pagamenti cash o sicuri. C’era spazio commerciale. Ora è molto diverso, è cambiato tutto, in certi lati anche in meglio per quanto mi riguarda.

Se penso a chi inizia questo lavoro oggi vedo una situazione molto più difficile.

AdC:  Cosa contraddistingue un strumento Manne da quelli che normalmente si trovano in commercio.

Manne Guitars: Guarda, mi ricordo ancora di un cliente ad una fiera che voleva pagarmi uno strumento che avrebbe ordinare ma lo desiderava con la paletta Jackson che io (non essendo ne charvel ne jackson) non facevo. In quel periodo si vendevano solo chitarre con paletta in quel modo. La vendita quindi non andò in porto ed io sono sempre stato nel dubbio se avessi fatto bene o meno perchè sai quando i soldi ti servono…

Però alla fine io la mia linea l’ho sempre venduta, ho la mia identità, ho creato un prodotto riconoscibile.  Può piacere o meno ma posso dirti che tutti i liutai della mia epoca che facevano palette jackson e strat hanno chiuso tutti. Di quegli anni siamo rimasti noi due di Schio, con le nostre linee particolari, che non piacciono a tutti ed è proprio quella la nostra forza.

Qui costruisco strumenti diversi , con accorgimenti tecnici e soluzioni diverse dagli altri strumenti. Ora descriverle è un pò lungo ma un giro sul nostro sito www.manne.com può essere esplicativo.  Sono strumenti diversi in tutti i sensi.

AdC: Seguite dei criteri di qualità nella scelta dei materiali da utilizzare, ad esempio la stagionatura e scelta dei legni ecc..?

Manne Guitars: Negli strumenti elettrici si parla a volte con troppa enfasi della stagionatura dei legni probabilmente per dare un pò di alone mistico alla questione. I nostri legni sono tutti stagionati all’aria ed alcuni tramite essiccazione a cicli molto lenti che rispettano la struttura del legno. I legni che scegliamo freschi ci vengono consegnati al 9% di umidità relativa dopo circa sei mesi. Poi li teniamo in laboratorio anche per 5-6 anni.

La stagionatura è importante soprattutto per le caratteristiche meccaniche e di stabilità. Per la sonorità è indispensabile la scelta con criteri che abbiamo messo a punto negli anni. Usiamo circa una dozzina di legni che abbiamo tutti in stock, perchè quando serve non è che lo vai a comprare … bisogna pensarci per tempo, ovvero diversi anni prima!

AdC: Che tipo di legni utilizzate per i corpi e i manici dei vostri strumenti?

Manne Guitars: Manici: abbiamo una ricetta messa a punto in 25 anni : laminato con due fascie di acero laterali, tastiera in resina sottilissima in modo da non alterare la sonorità del legno. Per le casse: Korina, Frassino, pioppo  principalmente . Per i top invece ciliegio, noce, tasso, acero, frassino, ed il pioppo un legno che vado a cercarmi e per cui ho alcuni affezionati pusher. E’ il legno per top che ho sempre usato perchè è bellissimo sia come colore e come fiammature, più di qualsiasi acero o chissachè, e timbricamente poi lo si può accoppiare ottenendo qualsiasi risultato.  La cosa bella è che non ce n’è un pezzo uguale all’altro quindi spesso lo faccio scegliere direttamente del cliente. Non è un legno che può usare l’industria perchè ogni pezzo và interpretato, tagliato per ottenere il miglior risultato.

AdC: Ritenete la verniciatura dello strumento una fase importante che influisce con il suono del prodotto finito? Che tecniche di verniciatura utilizzate?

Manne Guitars: Lo è ma anche in questo caso ci sono altri fattori molto più importanti. E’ una fase molto più importante sul risultato finale per quei poveri strumenti finiti industrialmente alla perfezione ma con uno spessore di vernice  per l’appunto “industriale” . Io uso vernice poliuretanica che garantisce stabilità e protezione. Ma è il come la si da e il ciclo di verniciatura che poi determinano lo spessore finale e quindi anche la resa sonora. Non vorrei neanche dire che di vernice ce ne deve essere il meno possibile perchè dipende da qual’è il risultato finale che si vuole ottenere. Ci ho messo 25 anni a trovare quel che credo sia la procedura migliore. Ma ogni giorno lavorando vedo se c’è qualcosa da provare per ottenere risultati migliori.

 AdC: La circuiteria elettronica e i pickup e realizzata da voi o date il compito a ditte esterne?

 Manne Guitars: Il circuito lo realizziamo noi a parte un circuito per basso che prendiamo dalla Glockenklang. Per quanto riguarda i pick-ups mi sono fatto fare dei pickup ceramici a lamina appositamente per i nostri strumenti e li considero perfetti, versatili, che possono offrire qualcosa di originale. Naturalmente poi a seconda di richieste specifiche o preferenze dei clienti posso montare tutto quello che mi forniscono. Ma vedo il pickup come una parte staccata rispetto alla costruzione dello strumento: un pick-up si può sempre cambiare. Mi ricordo di una prova pickup presso lo stand MAMA pickups. Sentendo otto diversi single coil ne ho sentito uno che mi piaceva un pò di più , ma solo per fare hendrix, per fare ritmiche funk invece no. Quindi non esiste un pickup che possa accontentare tutti e più lo metti specifico e più sarà sbagliato per chi vuole qualcosa di diverso.

Non so mai a chi va in mano uno strumento quindi se devo montargli un pickup generico cerco di fare in modo sia neutro , che abbia una buona dinamica ed armonici.

AdC: Riguardo le meccaniche e i ponti sono di vostra produzione e qual’è la vostra filosofia a riguardo?

Manne Guitars: Le meccaniche le prendiamo in Korea da un fornitore fidato. Ci sono ottimi prodotti avendo la cura di sceglierli. Preferisco avere uno stock dell’hardware che offro in modo da garantire dei tempi indipendenti da fornitori e negozianti, potendo nello stesso tempo offrire un prezzo competitivo.

http://www.manne.com/guitar-components/?lang=it

http://www.manne.com/bass-components/?lang=it

Abbiamo anche realizzato qualche ponte nostro : un ponte tailpiece appoggiato alla cassa e dei ponti per i piezo molto particolari tutt’ora in perfezionamento.

AdC: Ci sono artisti famosi che utilizzano i vostri strumenti? Avete mai pensato mai di dedicargli una chitarra/basso signature a loro nome?

Manne Guitars: Ce ne sono e ce ne sono stati. Ne abbiamo alcuni affezionati che ci seguono da quando abbiamo aperto e sono proprio questi quelli con cui vale la pena di lavorare. Qualche anno fa abbiamo avuto Glenn Hughes , gli abbiamo fatto un super basso, che ha usato in tournee e registrazioni. Poi è arrivata la Yamaha gli ha offerto qualche deal , di suonare al Namm ed a qualche grossa manifestazione e quindi ha cambiato basso. Preferisco lavorare con chi è veramente interessato allo strumento piuttosto che a tutte le altre faccende. Vedete la mia pagina http://www.manne.com/category/featured-artist/?lang=it  per vedere con chi lavoro.

AdC: Avete pensato a distribuire i vostri prodotti sulla catena nazionale di negozi di strumenti musicali?

Manne Guitars: L’ho fatto in passato ma i tempi sono cambiati. Ora sono pieno di lavoro solo vendendo tramite internet.  Ho un buon rapporto con un negoziante di Milano (Lucky Music) ma non riesco neanche a preparargli degli strumenti da mettere in esposizione, comunque appena posso…

Vendo in Italia ma anche all’estero dove la qualità ed il mio lavoro e le mie idee sono molto apprezzate. Tutto il lavoro che ho fatto soprattutto in America ancor oggi mi da dei buoni frutti. La distribuzione ha bisogno di prodotti uniformi e commerciali. Io sono all’opposto quindi queste due realtà sono inconciliabili. Un paio di anni fa ho provato a fare una società per avere una linea commerciale (mannedesign) e per provare a fare un passo in avanti. Il risultato? : ho lavorato gratis, per nulla. Molto meglio che io faccia il mio lavoro, che mi piace e che mi diverte e che è quello che mi da da vivere.

AdC: Quali sono a primo impatto le sensazioni ricevute da chi per la prima volta impugna un vostro strumento?

Manne Guitars: Nelle manne news molte volte pubblico le lettere che ricevo dai miei clienti con le loro considerazioni. La cosa più stupefacente è che sono vere. Cerco di accontentare i clienti nel miglior modo che posso e spesso dalle loro lettere traspare l’amore verso il proprio strumento …

Questo è per me fare il lavoro giusto e fatto bene.

Ho alcuni “Mannofili” che hanno sviluppato una specie di “addiction” verso i miei strumenti : c’è qualcuno che ne possiede fino a 10. Ripeto la stragrande maggioranza dei musicisti si sente orgoglioso se suona con uno strumento del ’62. Si, ci sono ottimi strumenti del 62, ma non tutti. Ma ce ne sono anche molti che hanno il coraggio e la passione di cercare qualcosa di personale, per sperimentare o scoprire qualcosa di nuovo. E ce ne sono molti che sono orgogliosi di suonare uno strumento Manne.

 

Un sincero ringraziamento da parte di Assoli di Chitarra a Andrea Ballarin per la sua disponibilità a spiegare ai nostri lettori come lavora il marchio Manne che è da tempo sinonimo di qualità e orgoglio della liuteria Italiana. Qui sotto potete vedere un paio video a riguardo che parlano da soli.

 

 

6 risposte a Manne Guitars: chitarre artigianali Italiane che si fanno rispettare nel mondo

  • Ho conosciuto Andrea Ballarin alcuni anni fa, tramite il mio amico Roberto Dalla Vecchia, chitarrista acustico sopraffino che è mio vicino di casa e che conosco da quando portavamo i calzoni corti.
    Andrea fa degli strumenti ottimi, sia chitarre che bassi. Hanno un’estetica particolare, che si ama, oppure si odia. Qualità, sonorità e suonabilità invece non si discutono. Sono passato più di qualche volta nel suo laboratorio a Schio, sfruttando il fatto che per un periodo lavoravo laggiù. E’ estremamente affascinante vedere Andrea ed i suoi artigiani al lavoro, sentire il profumo del legno e provare i loro strumenti. E poi Andrea è una persona estremamente piacevole e disponibile, e…..un ottimo chitarrista.
    Pollice alto. Yeaahhhh!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Julian scrive:

    Ciao a tutti mi chiamo Julian e vivo in Germania.
    Tramite un grande negozio di strumenti musicali ho la possibilitá di provare da anni tanti strumenti é in particolarmente chitarre elettriche , come molti chitarristi la mia stanza sembra un negozio di strumenti musicali.
    Circa due anni fa ho provato le chitarre manne e ne ho fatto costruire una per me,una manne Taos Gloss speciale , leggera e con manico sottile.. Da quel momento non ho piú trovato chitarre migliori della mia sia come suono che come bellezza. Sono molto soddisfatto.
    Tanti saluti dalla Germania
    Julian

  • Tomas scrive:

    Qualcuno mi sa dire di quale modelo si tratti:
    https://postimg.org/gallery/x45zkje2/
    e una Manne Taos high gloss dell 2007, ma noon se se special o standard. Il floyd e un Ibanez.
    Grazie
    Tomas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscrizione alla Newsletter


Nome:
E-mail:
Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e presto il consenso.

-----------------------------------------

Chi è iscritto alla Newsletter può entrare da questo bottone nell'area riservata e scaricare le risorse gratuite dedicate ai chitarristi

-----------------------------------------

Consigli per gli acquisti

Troverete i migliori sconti di Amazon su strumenti musicali ed accessori filtrati per rapporto qualità/prezzo
Prezzi scontati su chitarre e accessori su Amazon

Kit Costruzione Chitarre e Bassi

Kit chitarre e bassi

Impara a Suonare la Chitarra

Qui sotto troverete tantissime lezioni di chitarra gratuite offerte dai migliori docenti amici di Assoli di chitarra..

Lezioni di chitarra gratuite

Sezione il Sound di David Gilmour

Il sound di David Gilmour

Amplificatori ed Effetti

La Liuteria Elettrica

Come costruirsi una Chitarra

Come costruirsi una chitarra da soli

Sezione Guitar Licks

Sezione Guitar Licks per improvvisare con la chitarra

Sezione Elettronica e Chitarra

Sezione Elettronica e Chitarra fai da te

Sezione Band Emergenti

Sezione Band Emergenti, segnala la tua Band

Segui Assoli di Chitarra sui Social

Seguici o contattaci su FacebookSeguici o contattaci su TwitterSeguici o contattaci su MyspaceSeguici o contattaci su Google plusSeguici tramite RSS

Guida al Setup della Chitarra

Setup Chitatta